• Editoriale

    di Maurizio Lonati e Girolamo Matranga

    La formazione del giudizio sul bilancio, a cura del revisore, è la naturale "derivazione" di tutte le fasi di lavoro svolte nel corso del mandato e, conseguentemente, l'esercizio più difficile, complesso e rischioso.
    La Rivista n. 43/2014 si concentra, appunto, sulla finalizzazione del lavoro, su come cioè l'intero percorso di audit porti il revisore a raggiungere le proprie conclusioni e come queste siano infine espresse nella relazione di revisione, che è il documento finale dell'intero processo

  • Le conclusioni raggiunte in base al processo di revisione

    di Alessandro Gallo e Enzo Monaco

    Analisi del processo di identificazione e riepilogo degli errori riscontrati nel corso della revisione, valutando al contempo la qualità della documentazione raccolta al fine di verificarne i requisiti di sufficienza e appropriatezza richiesti dai principi di revisione

  • Le decisioni rilevanti

    di Alessandro Gallo e Enzo Monaco

    Il revisore deve documentare gli aspetti significativi emersi nel corso della revisione e le conclusioni raggiunte al riguardo. Tali conclusioni richiedono che il revisore esprima giudizi professionali significativi e compia conseguentemente scelte determinanti lungo il percorso dell'audit. Le principali scelte del revisore possono riguardare l'atteggiamento ostativo della società, le scelte contabili della stessa o la sua oggettiva situazione patrimoniale e finanziaria

  • Le attestazioni della direzione

    di Alessandro Gallo e Enzo Monaco

    Al termine del lavoro, il revisore richiede il rilascio della lettera di attestazione, sottoscritta dal legale rappresentante della società, in conformità alle disposizioni dettate dall'Isa 500, che, sebbene non debba essere intesa come sostitutiva del lavoro di revisione, ha valenza a tutela della categoria professionale non trascurabile

  • La relazione di revisione: il giudizio del revisore

    di Francesco Chiulli e Piero Nicodano

    Analisi e commenti dei contenuti della relazione di revisione e del giudizio del revisore, sia che esso risulti senza modifica che con modifica nella triplice declinazione di giudizio con rilievo, giudizio negativo e dichiarazione di impossibilità a esprimere un giudizio

  • Modifiche al giudizio nella relazione del revisore

    di Francesco Chiulli e Piero Nicodano

    Analisi delle diverse tipologie di giudizio con modifica: casistiche. Vengono illustrati esempi di giudizi, di attestazioni, check list, validi strumenti ormai indispensabili per svolgere le attività di revisione legale dei conti

  • Richiami di informativa e paragrafi relativi ad altri aspetti nella relazione del revisore

    di Francesco Chiulli e Piero Nicodano

    Obiettivo degli autori è descrivere le tipologie di comunicazioni, ulteriori rispetto al giudizio professionale, che il revisore può inserire nella propria relazione a maggiore beneficio degli utilizzatori e le circostanze che le possono rendere necessarie

  • Aspetti applicativi e documentali: allegati tecnici

    di Francesco Chiulli e Piero Nicodano

    Esempi di carte di lavoro utili a documentare alcune delle procedure svolte nella fase conclusiva del processo di revisione, quali l'analisi degli eventi successivi e le considerazioni del revisore in merito al corretto utilizzo del presupposto della continuità aziendale. Modelli di relazione di revisione, attualmente in uso nella prassi nazionale, applicabili alle casistiche di incarico più frequenti

  • Novità Normative a cura di Assirevi

    di Luisa Polignano e Simona Cremonesi

    Analisi e commenti della Direttiva 2014/56/Ue del 16 aprile 2014 che, insieme al Regolamento (Ue) 537/2014, modificano la disciplina della revisione legale delineata con la precedente Direttiva 2006/43/Ce relativa alle revisioni legali dei conti annuali e dei conti consolidati

News

  • 16 settembre 2014

    La riforma europea della revisione legale dei bilanci d'esercizio e consolidati

    di Marco Rescigno , Guida alla Contabilità e bilancio, Il Sole 24 Ore, settembre 2014

    Pubblicati nella «Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea» la Direttiva 2014/56/Ue relativa alla revisione legale dei conti annuali e dei conti consolidati e il Regolamento Ue 16 aprile 2014, n. 537/2014 relativo ai requisiti della revisione legale dei conti degli enti di interesse pubblico

  • 15 settembre 2014

    Revisori, l'inattività può ridefinire lo status di sindaco

    di Maria Teresa Bianchi , Il Sole 24 Ore - Norme e tributi

    Lo status di revisore legale si mantiene allorquando si svolga la revisione dei conti

  • 12 settembre 2014

    La nuova relazione aggiuntiva per il comitato per il controllo interno e la revisione contabile

    di Luisa Polignano e Simona Cremonesi , anteprima di "Novità Normative a cura di Assirevi", "n "il Revisore Legale n. 44/2014", Il Sole 24 Ore

    Nel caso di Enti di interesse pubblico, l'art. 11 del Regolamento (UE) n. 537/2014, che con la Direttiva 2014/56/Ue,ha riscritto la disciplina della revisione legale, richiede al revisore di elaborare la Relazione aggiuntiva per il comitato per il controllo interno e la revisione contabile, con maggiori e dettagliati elementi informativi sui risultati della revisione

  • 10 settembre 2014

    La Spa deve sempre avere il collegio sindacale

    di Albino Leonardi , Il Sole 24 Ore - L'Esperto Risponde, 8.9.2014

    L'articolo 20, comma 7, del Dl 91 del 24 giugno 2014 (pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» del 24 giugno 2014, n. 91, e in vigore dal 25 giugno 2014) ha modificato l'articolo 2327 del Codice civile, riducendo da 120.000 a 50.000 euro l'ammontare del capitale sociale minimo necessario per la costituzione di una Spa, ma non incide sull'obbligo di nomina del collegio sindacale, che – per quanto riguarda le Spa – rimane inalterato

  • 10 settembre 2014

    La prestazione gratuita non esime dalla verifica

    di Nicola Forte , Il Sole 24 Ore - L'Esperto Risponde, 8.9.2014

    La gratuità della prestazione non impedisce di attribuire al committente la qualifica di cliente e, per tale ragione, è necessario procedere all'operazione di adeguata verifica

  • 2 settembre 2014

    Forniture e consulenze, il revisore vigila sui tagli

    di Stefano Pozzoli , Il Sole 24 Ore - Norme e tributi, 1.9.2014

    La manovra sui conti pubblici prevista nel Dl 66/2014 comporta, per quanto riguarda gli enti locali, un esplicito dovere di controllo da parte dell'organo di revisione